Governance

Consiglio di amministrazione

Ruolo, nomina e composizione




Il Consiglio di Amministrazione ricopre un ruolo centrale nel sistema di governance di Rai Way. Ha la gestione esclusiva dell’impresa e opera con la diligenza richiesta dalla natura dell’incarico e sulla base delle specifiche competenze dei singoli componenti.

Ruolo

Il Consiglio di Amministrazione è dotato di ogni potere di amministrazione della Società e della facoltà di compiere tutti gli atti ritenuti necessari od opportuni per l’attuazione dell’oggetto sociale, esclusi soltanto quelli riservati all’Assemblea degli Azionisti. Le modalità di funzionamento e le competenze del Consiglio sono disciplinate da un apposito regolamento, adottato dal Consiglio medesimo nel rispetto delle previsioni di legge, regolamentari e statutarie.

In particolare, il Consiglio di Amministrazione valuta l’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile della società, con particolare riferimento al Sistema di controllo interno e gestione dei rischi. Oltre alle attribuzioni non delegabili a norma di legge, sono di competenze del Consiglio di Rai Way le delibere riguardanti:

  • l’indirizzo generale, l’adozione e la modifica dei piani industriali, strategici e finanziari
  • la nomina e la revoca del Direttore Generale e del Chief Financial Officer.

Nomina

I Consiglieri di Amministrazione sono eletti dall’Assemblea degli Azionisti sulla base del sistema del voto di lista. Vengono scelti nominati sulla base di liste presentate dagli Azionisti che, da soli o insieme ad altri, siano complessivamente titolari di azioni Rai Way rappresentative di almeno il 2,5% del capitale sociale avente diritto di voto oppure della misura inferiore stabilita da inderogabili disposizioni di legge o regolamentari.

Composizione

L’attuale Consiglio di Amministrazione, composto da nove membri di cui cinque donne, rimarrà in carica fino all’approvazione del Bilancio d’esercizio del 31 dicembre 2022.

Sei Consiglieri sono in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dalla legge e dal Codice di Corporate Governance delle Società Quotate.

Il Consiglio comprende profili manageriali e professionali dotati di adeguate conoscenze ed esperienze, in particolare in materia di infrastrutture tecnologiche (media e telecomunicazioni), tematiche finanziarie e risk management.


Maurizio Rastrello - Presidente
Aldo Mancino - Amministratore Delegato
Riccardo Delleani - Consigliere (indipendente)
Annalisa Raffaella Donesana - Consigliere (indipendente)
Roberta Enni - Consigliere
Barbara Morgante - Consigliere (indipendente)
Umberto Mosetti - Consigliere (indipendente)
Donatella Sciuto - Consigliere (indipendente)
Paola Tagliavini - Consigliere (indipendente)




Maurizio Rastrello

Nato a Verona nel 1955, è laureato in Scienze Statistiche e Attuariali.
Nel 1978 è ricercatore presso il Cresme e nel 1979 è scelto come assistant controller nella direzione Pianificazione e Controllo della Sigma Tau SpA. Tra il 1981 e il 1991 lavora all'IRI, nell'Ispettorato e Controllo di Gestione e - successivamente - nella Pianificazione e Controllo, dove si occupa di valutazione e controllo di piani, budget, bilanci, progetti di investimento, operazioni di acquisto e cessione di aziende e specifiche verifiche di carattere ispettivo, con riferimento, in particolare, a società dei gruppi Finmare e Fincantieri e - in seguito - Finmeccanica e Alitalia. Ricopre inoltre i ruoli di sindaco effettivo e consigliere di amministrazione in diverse società dell'IRI: Italia di Navigazione, Cantiere Navale Luigi Orlando, Grandi Motori Trieste, Sisma, Ansaldo Componenti ed Elsag. Entra in Rai nel 1991 come responsabile della struttura per la verifica degli obiettivi e delle azioni gestionali (Analisi Gestionale e Reporting) dell'Ispettorato Generale e, tre anni dopo, è nominato responsabile della struttura Pianificazione, Budget e Controllo della direzione Gestione diritti. Dal 1995 al 1996 opera nello Staff della Direzione Generale come responsabile del controllo della regolarità degli atti e del rispetto delle procedure per le operazioni di competenza del vertice aziendale. Nel 1996 assume la responsabilità del supporto gestionale di Rai1. Nel 1998 è a Rai Sport, dove coordina gli adempimenti amministrativo-gestionali connessi anche al processo di divisionalizzazione aziendale. Lo stesso anno è controller della Divisione TV Canale 3 e Offerte Collegate. Nel 2004 diviene responsabile dell'unità organizzativa Area Tv della direzione Finanza e Pianificazione. Ad agosto 2012 gli viene affidato l'incarico di responsabile della Segreteria del Presidente e da settembre dello stesso anno ne diventa Vicedirettore. Da dicembre 2015 è Vicedirettore dello Staff del Direttore Generale, con responsabilità sulla struttura che si occupa delle analisi economiche, tecnico-specialistiche e contrattuali. Da agosto 2016 a febbraio 2017, fermo restando l'incarico di Vice Direttore dello Staff del Direttore Generale, gli viene affidata la responsabilità ad interim della Direzione Internal Auditing. Da dicembre 2017 a marzo 2019 è Direttore dello Staff Direttore Generale, Direzione che da agosto 2018 è denominata Staff Amministratore Delegato. Da luglio 2019 è nominato responsabile della Struttura Bilancio Sociale.

Dal 27 aprile 2022 è Consigliere e Presidente del Consiglio di Amministrazione di Rai Way S.p.A..

Aldo Mancino

Riccardo Delleani

Annalisa Raffaella Donesana

Roberta Enni

Barbara Morgante

Umberto Mosetti

Donatella Sciuto

Paola Tagliavini