Nuovi servizi e Innovazione

Ricerca, scouting e sperimentazione



La ricerca e sviluppo sulle tecnologie disruptive rappresenta il cuore del lavoro della struttura Innovazione e Ricerca di Rai Way; il suo sviluppo persegue lo scopo di rendere più strutturato ed efficace l’approccio all’innovazione e preparare l’azienda al cambiamento nel medio-lungo termine. L’obiettivo di questa struttura è di acquisire competenze tecnologiche, portando nuove idee e trasformandole in progetti per affrontare al meglio le sfide dei prossimi anni. Mantenendo un forte presidio nel settore Media & Broadcasting, abbiamo esteso la nostra attività di scouting anche ai settori delle telecomunicazioni e dell’ICT.

L’ecosistema dell’innovazione

La struttura di Innovazione e Ricerca lavora nell’ambito di un ecosistema sia interno sia esterno, relazionandosi con:

  • aziende che si occupano di innovazione, con cui condividere esperienze e competenze che possono portare ad accordi o partnership strategiche
  • start-up, che possono diventare fornitori di soluzioni o partner in specifici progetti
  • enti di ricerca, agenzie, società di consulenza che possono supportare nella sperimentazione di nuove tecnologie ed essere partner nella partecipazione ai bandi di ricerca nazionali e internazionali
  • università
  • vendor, con cui condividere l’interesse per specifiche tecnologie e il conseguente sviluppo sperimentale, assumendosi quota parte di rischi e benefici


Essere parte del nostro ecosistema significa giocare un ruolo attivo nelle sfide che costantemente accogliamo per migliorare, sperimentare e innovare.

Progetti di Innovazione e Ricerca

In coerenza con il nostro patrimonio infrastrutturale e le nostre competenze, siamo impegnati su vari fronti di Innovazione e Ricerca e progetti di rilievo tra cui:

  • la sperimentazione di infrastrutture e reti a supporto del mercato dei droni
  • la sperimentazione di nuovi modelli di diffusione broadcast come il 5G Broadcasting
  • la sperimentazione, utilizzando i nostri asset, di selezionati verticali IoT



Droni e IoT - Infrastrutture e servizi verticali

Attraverso questo progetto intendiamo sperimentare una infrastruttura radio e logistica per droni in BVLOS (Beyond Visual Line of Sight) a standard avionico sui siti Rai Way.

Una prima fase della sperimentazione riguarda link radio per il controllo e comando dei droni (C2-Link), collegamenti a lunga distanza e ad elevata affidabilità indispensabili per il volo BVLOS. L’utilizzo di collegamenti dedicati a questo scopo è di fondamentale importanza per:

  • gli Operatori di droni, che necessitano di un servizio affidabile
  • gli Enti Regolatori ENAC e MiSE, che richiedono rispettivamente elevati standard di sicurezza e un chiaro quadro regolamentare per le frequenze


A partire dal 2020 abbiamo effettuato test ed integrazioni degli apparati radio e di droni VTOL presso il centro Rai Way di M. Peglia.
Una seconda fase riguarda la stazione di ricovero e ricarica per droni VTOL, per:

  • rendere la infrastruttura BVLOS completamente autonoma, senza personale in campo
  • abilitare una serie di servizi verticali, fra i quali il monitoraggio del territorio e dell’ambiente a scopi di prevenzione e reazione ad eventi naturali


Tali use case prevedono l’acquisizione di dati dai sensori a bordo dei droni e da sensoristica IoT in field e la loro integrazione ed elaborazione attraverso algoritmi di Artificial Intelligence e Deep Learning.





Sperimentazioni del 5G

5G Bari-Matera

Nel 2020 abbiamo concluso la nostra partecipazione al progetto lanciato dal Ministero dello Sviluppo Economico per sperimentare la tecnologia 5G nelle aree di Bari e Matera. Abbiamo partecipato al progetto per gli use case relativi alla contribuzione televisiva e ai servizi di monitoraggio e controllo delle movimentazioni del porto di Bari, impiegando, insieme alle altre aziende partner, la rete 5G e altre tecnologie innovative, quali:

  • i sistemi di ripresa e riproduzione video 360°
  • i sistemi di Virtual/Augmented reality
  • i sistemi di riconoscimento immagini mediante Artificial intelligence


5G Broadcast

Tecnologia
La tecnologia 5G Broadcast (3GPP rel. 16) consente di valorizzare la rete di siti HPHT (High Power High Tower) di un BNO (Broadcast Network Operator) come Rai Way ed è particolarmente efficiente ove la componente di diffusione di uno stesso contenuto a più utenti è massima; garantisce una elevata QoE anche in situazioni estreme e scongiura i fenomeni di congestioni di rete tipici dei servizi unicast operati dagli MNO (Mobile Network Operator).
Tale tecnologia abilita scenari basati su modelli di rete cooperativi HPHT/LPLT (Low Power Low Tower), al fine di ottimizzare la copertura del servizio nelle aree urbane.

Sperimentazioni

  • Bando MiSE “5G Audiovisivo” - Nel 2021 abbiamo partecipato al bando in qualità di capofila di una aggregazione con altri partner, con l'obiettivo di realizzare degli use case sfruttando la tecnologia 5G Broadcast insieme ad altre tecnologie innovative come, ad esempio, il VR360.
  • Sperimentazione in Valle D’Aosta – È in corso, in collaborazione con RAI/CRITS, una sperimentazione della tecnologia 5G broadcast, con l’obiettivo di verificare la copertura del servizio, verso device fissi e mobili (in particolare la ricezione “in-vehicle”), operando in modalità SFN dai siti trasmissivi Rai Way di Aosta Gerdaz e Saint Vincent-Salirod.





Innovazione nel core-business

La nostra strategia di innovazione è doppiamente legata:

  • alla ricerca di opportunità e usi innovativi dei nostri asset nel lungo periodo
  • alla gestione sempre più dinamica delle nostre attività correnti


Perseguiamo l’evoluzione del modello di business verso nuovi servizi e infrastrutture e l’evoluzione del modello operativo e di gestione degli asset attraverso un processo di trasformazione digitale.




Argomenti correlati

Servizi di distribuzione di contenuti video e dati su piattaforme broadband

per supportare i nostri clienti broadcast nel rispondere all’evoluzione delle abitudini di consumo garantendo un’elevata qualità del servizio e dell’esperienza di fruizione

Infrastrutture a supporto dell’edge computing

La prossimità delle infrastrutture sarà uno degli elementi abilitanti per i servizi a bassa latenza (comportando un’ottimizzazione della qualità di fruizione) e per le nuove reti di telecomunicazione

Trasformazione digitale

un processo che coinvolge risorse umane e tecnologiche, modalità di lavoro e culturale aziendale