Corporate Governance

Società Trasparente

Affidamenti e contratti

Le informazioni sulla trasparenza per la fase di affidamento dei contratti è reperibile sul portale https://eprocurement.raiway.it/PortaleAppalti

I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e D.Lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Prevenzione della corruzione

In considerazione delle disposizioni contenute nella formulazione originaria della Legge 190/2012, il Consiglio di Amministrazione di Rai Way ha adottato nel gennaio 2015 un Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione ispirato ai principi del Piano Nazionale Anticorruzione, per quanto applicabili.  A seguito delle evoluzioni normative intervenute e di quanto indicato nelle Linee Guida emanate dall’A.N.A.C. (in particolare con riferimento alle società pubbliche quotate) Rai Way, anche in assenza di un obbligo normativo e, dunque, in via volontaria, ha aggiornato annualmente il suddetto Piano e da ultimo, con effetto dal 31 gennaio 2019, ha adottato, in luogo di quest’ultimo, una Policy Anticorruzione contenente misure integrative del proprio Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/2001 in relazione alle fattispecie contemplate dalla L.190/2012. La Policy Anticorruzione si pone in un’ottica di sostanziale continuità con il Piano e di sempre maggiore integrazione con gli altri strumenti adottati dalla Società (Modello D.Lgs. 231/2001, Codice Etico) prevedendo, in particolare, un diretto coinvolgimento dell’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/2001 pur sempre mantenendo un presidio organizzativo interno attraverso la figura di un relativo referente aziendale.

 

Sono riportati qui di seguito il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e i suoi aggiornamenti annuali vigenti nel periodo 2015 – 2018.

Referente aziendale delle misure anticorruzione  

Rai Way, con l’adozione della Policy Anticorruzione, ha attualmente individuato, nella persona della dott.ssa Angela Pace, l’ivi previsto referente organizzativo aziendale delle misure anticorruzione, che, con il coordinamento dell’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs 231/2001, è responsabile tra l’altro della verifica dell’adeguatezza e dell’effettiva applicazione delle misure anticorruzione assunte (la dr.ssa Angela Pace ha ricoperto a far data dal 21 gennaio 2015 il ruolo di Responsabile di Prevenzione della Corruzione quale previsto dal citato  Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e relativi aggiornamenti, in precedenza adottati dalla Società).  

Sono riportate qui di seguito le Relazioni del Responsabile Prevenzione della Corruzione quali previste dal Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e relativi aggiornamenti annuali, vigenti nel periodo 2015-2018.

 

Whistleblowing

Si pubblica la casella di posta elettronica del referente aziendale delle misure di prevenzione della corruzione (rpc@raiway.it) alla cui attenzione è possibile inviare, oltre che a mezzo cartaceo all’indirizzo della Società, segnalazioni di violazioni di misure anticorruzione  e/o comunque di condotte illecite/irregolari inerenti Rai Way, ferme restando le garanzie previste dalla Policy e dalla normativa applicabile in relazione alla tutela del segnalante, non ultimo l’obbligo di riservatezza a carico di tutti coloro che ricevono o vengono a conoscenza della segnalazione e di coloro che successivamente venissero coinvolti nel processo di gestione della segnalazione, fatte salve le comunicazioni di legge.