Corporate Governance

Comitato Controllo e Rischi e per la Sostenibilità

Inconformità al Codice di Corporate Governance delle società quotate,nel 2021il Comitato Controllo e Rischi ha assunto la denominazione di “Comitato Controllo Controllo e Rischi e per la Sostenibilità”.

Composto integralmente da consiglieri non esecutivi e indipendenti, ha principalmente il compito di supportare il Consiglio di Amministrazione, con funzioni istruttorie, consultive e propositive, riguardo in particolare alla definizione delle linee di indirizzo del sistema di controllo interno e gestione dei rischi, alla valutazione dell’efficacia ed efficienza del sistema, alla redazione dell’informativa finanziaria e non finanziaria e alle politiche in materia di sostenibilità.

Il Comitato assolve anche la funzione di comitato per le Operazioni con Parti Correlate,ai sensi del Regolamento CONSOB n. 17221 del 12 marzo 2010 e s.m.i. e della Procedura per le Operazioni con Parti Correlate adottata dalla società.

 

Composizione

Il Comitato attualmente in carica risulta così composto:

Tutti i componenti del Comitato sono stati valutati in possesso di adeguate conoscenze ed esperienza in materia contabile e finanziaria o di gestione dei rischi ed il Comitato nel suo complesso possiede un’adeguata competenza nel settore di attività in cui opera la Società funzionale a valutare i relativi rischi.

 

Funzioni

Con riguardo ai compiti attribuiti al Comitato con riferimento alle tematiche legate al Sistema di Controllo Interno e Gestione dei Rischi (SCIGR) ed alla Sostenibilità, il Comitato, tra l’altro:

  • valuta, sentiti il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, la Società di revisione e il Collegio Sindacale, il corretto utilizzo dei princìpi contabili;
  • valuta l’idoneità dell’informazione periodica, finanziaria e non finanziaria, a rappresentare il modello di business della Società ed esamina il contenuto rilevante ai fini del SCIGR;
  • esprime pareri su specifici aspetti inerenti la identificazione dei principali rischi aziendali;
  • monitora autonomia, adeguatezza, efficacia ed efficienza della Funzione Audit della Società, esaminandone le relazioni periodiche e quelle di particolare rilevanza;
  • riferisce al Consiglio di Amministrazione, almeno in occasione dell’approvazione della Relazione finanziaria annuale e semestrale, sull’attività svolta e sull’adeguatezza del SCIGR;
  • esamina e valuta gli indirizzi ed obiettivi generali delle politiche della Società per quanto attiene le materie inerenti la Sostenibilità, esaminando periodicamente l’attuazione delle relative aziendali;
  • monitora il posizionamento e le principali iniziative della Società in relazione alle tematiche di Sostenibilità.
 
Per approfondire

Con riguardo ai compiti attribuiti al Comitato dalla Procedura per le operazioni con parti correlate adottata dalla Società, esso, in particolare:

  • formula pareri preventivi in relazione all’adozione da parte della Società delle stesse disposizioni procedurali che disciplinano le operazioni con parti correlate nonché delle relative modifiche;
  • esprime pareri preventivi sull’interesse al compimento di operazioni con parti correlate e sulla convenienza e correttezza sostanziale delle relative condizioni e, nel caso di operazioni di maggiore rilevanza, è tempestivamente coinvolto (potendo anche delegare a tale scopo uno o più dei suoi componenti) nella fase delle trattative e nella fase istruttoria attraverso la ricezione di un flusso informativo completo e aggiornato, con la facoltà di richiedere informazioni e di formulare osservazioni agli organi delegati e ai soggetti incaricati della conduzione delle trattative o dell’istruttoria.
 
Per approfondire

Per quanto riguarda la sostenibilità, il Comitato ha fra i compiti quello di esaminare la politica complessiva e il piano pluriennale aziendale, anche rispetto alla coerenza con il Piano Industriale e con riguardo in particolare alle tematiche legate ad ambiente, sociale, governance e innovazione.