Ambiente

Rai Way e l’ambiente

In sintonia con le istanze della società e degli stakeholder, Rai Way orienta costantemente il proprio operato alla massimizzazione delle sinergie tra le esigenze operative e la sostenibilità.
Oltre al rispetto della normativa vigente, la Società, in linea con la propria Politica Ambiente Salute e Sicurezza, si è dotata di un Codice Etico e ha introdotto un Sistema di Gestione Ambientale secondo la norma ISO 14001 sottoposto annualmente a un processo di certificazione da parte di organismi esterni che ne valutano l’efficienza..

La norma ISO 14001 rappresenta lo stato dell’arte del modello organizzativo universalmente riconosciuto per la gestione ambientale d’impresa e applicato da organizzazioni che operano nel settore privato e nel settore pubblico.

La ISO 14001 costituisce un valido strumento per avere un approccio sistemico e sistematico alla corretta gestione ambientale per:

  • Proteggere l’ambiente attraverso la prevenzione o la riduzione degli impatti ambientali negativi
  • Mitigare il potenziale effetto negativo delle condizioni ambientali sull’organizzazione
  • Migliorare le prestazioni ambientali nell’adempimento degli obblighi normativi
  • Monitorare il ciclo vita di prodotti e servizi dalla progettazione allo smaltimento

Rai Way ha certificato il proprio sistema di gestione per:

  • Dimostrare la sensibilità e l’impegno nei confronti della tutela dell’ambiente
  • Sottolineare l’impegno e la responsabilizzazione di tutto il personale nei confronti della tutela ambientale
  • Dare evidenza di controllo e gestione dei rischi ambientali
  • Accrescere il vantaggio competitivo sul mercato rafforzando la reputazione di organizzazione sostenibile

Temi ambientali rilevanti per l’attività di Rai Way sono: i consumi di energia e l’efficienza energetica, i consumi idrici, la gestione dei rifiuti, le emissioni elettromagnetiche non ionizzanti (NIR), i gas lesivi dell’ozono atmosferico ed il rumore in ambiente esterno. 
Per ciascuno di questi aspetti la Società è soggetta a un’articolata regolamentazione a livello nazionale e comunitario ed il rispetto della normativa rappresenta, peraltro, una delle condizioni per l’ottenimento e il mantenimento delle licenze e delle concessioni all’installazione degli apparati e degli impianti.

 

Le emissioni in atmosfera

L’impatto della società sull’atmosfera deriva dalle emissioni di CO2 e sostanze nocive per l’ozono.
Le emissioni di CO2 dirette sono dovute principalmente ai consumi di vettori energetici per mobilità, riscaldamento e funzionamento dei gruppi elettrogeni di emergenza. La quantità di CO2 indirettamente immessa nell’atmosfera per utilizzo di energia elettrica è di valore contenuto perché Rai Way dal 2017 ha scelto di aderire alla Convenzione Consip per la fornitura di energia da fonte rinnovabile con certificato di garanzia di origine, che ha consentito alla Società di soddisfare il proprio fabbisogno energetico attraverso fonti rinnovabili per una quota pari al 98,1% nell’anno 20191

L'impiego di asset tecnologici all'avanguardia e la prioritizzazione degli investimenti di manutenzione cui siano correlati possibili benefici ambientali (fra cui la sostituzione di apparati e sistemi trasmissivi obsoleti ed energivori con dispositivi di nuova generazione e a basso consumo), consentono inoltre un efficientamento energetico a parità di caratteristiche radioelettriche.

Per il contenimento di eventuali dispersioni di gas lesivi dell’ozono presenti negli impianti di condizionamento, Rai Way ha mappato le sue stazioni e i suoi uffici in tutta Italia e attraverso la sostituzione e dismissione di vecchi impianti, regolari attività di manutenzione da parte di ditte esterne qualificate con specifico accreditamento f-gas, al fine di prevenire eventuali fughe ed eventualmente di intervenire tempestivamente, gestisce e monitora costantemente il processo.

L'impegno per il futuro
In linea con gli obiettivi di sostenibilità contenuti nel Piano Industriale 2020-2023, Rai Way prevede un'ulteriore riduzione delle emissioni indirette grazie all'ammodernamento degli impianti di trasmissione dei segnali nell'ambito della riconfigurazione della rete televisiva digitale terrestre (progetto di refarming), e di quelle dirette connesse alla mobilità degli operatori, con l'introduzione di nuove tecnologie per il miglioramento dell’efficienza operativa attraverso il potenziamento della manutenzione predittiva e della gestione degli asset da remoto (nell’ambito del progetto di Digital Transformation).

Il target previsto dalla Convenzione è pari al 100% di elettricità da fonti rinnovabili ma la quantità effettivamente acquistata annualmente da Rai Way è soggetta alla disponibilità garantita da Consip, che è al di fuori del controllo della Società.

 

Il rispetto per il territorio

Nel rispetto delle normative specifiche Rai Way attua un piano di controllo e mitigazione degli aspetti che potrebbero generare impatti sul territorio ed in particolare un capillare controllo sul consumo delle risorse idriche, sulla corretta gestione degli scarichi idrici ove presenti, sulla gestione dei rifiuti prodotti nelle attività manutentive sia interne che effettuate da appaltatori esterni, un monitoraggio continuo dei serbatoi interrati che alimentano i gruppi elettrogeni di emergenza e sulle emissioni sonore degli impianti di raffreddamento degli apparati.
Ogni attività svolta presso le stazioni trasmittenti avviene nel rispetto dell’habitat circostante. 

 

L'impatto elettromagnetico

Rai Way è soggetta ad un’articolata regolamentazione a livello nazionale e comunitario a tutela dell’ambiente e della salute che, tra l’altro, stabilisce i limiti di esposizione a campi elettromagnetici, imponendo l’obbligo di adozione di misure idonee rispetto agli effetti dannosi che possono derivare da tale esposizione alla salute dei cittadini e dei lavoratori.  Il rispetto della normativa rappresenta, peraltro, una delle condizioni per l’ottenimento e il mantenimento delle licenze e delle concessioni all’installazione di apparati con emissioni elettromagnetiche. Rai Way da sempre dedica grande attenzione alla verifica delle emissioni elettromagnetiche derivanti dai propri sistemi di radiodiffusione al fine di garantire l’ottemperanza alla normativa vigente in materia, con l’obiettivo di tutelare la popolazione e i lavoratori da possibili effetti negativi derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici.

 

Il controllo del processo e la certificazione

Rai Way dal 2008 adotta il Sistema di Gestione Ambientale certificato secondo la norma ISO 14001 che attraverso procedure interne facilita la gestione degli impatti ambientali derivanti dalle attività operative. Di ogni impatto ambientale individuato, viene valutata la significatività attraverso l’analisi di diversi fattori di rilievo e, dove necessario, le conseguenti azioni di mitigazione. 

Nello svolgimento della propria attività Rai Way mantiene attivi i canali di comunicazione con tutte le parti interessate, con l’obiettivo di migliorare la conoscenza della gestione degli aspetti ambientali.
Il processo di Gestione prevede un controllo continuo sull’intera Azienda per la valutazione della corretta implementazione delle procedure e prassi aziendali, e viene sottoposto a verifica annuale da parte di un ente terzo di Certificazione che ne attesta la responsiviness ai requisiti previsti dalla norma di riferimento. 

Nel corso del 2014 la gestione ambientale è stata unita alla gestione di salute e sicurezza dei lavoratori attuando un Sistema di Gestione Integrato Ambiente Salute e Sicurezza

Politica Ambiente Salute e Sicurezza